Come ospitare un hosting di siti Web – Confrontare prezzi e piani – Maggio 2020

In questi giorni sembra che tutti e la loro madre abbiano il loro sito web. Con così tanti blog e siti di nicchia diversi là fuori, deve essere facile creare e gestire la tua pagina, giusto? Bene, questo è vero, ma il fatto è che molte cose diverse vanno nel web hosting. Per aiutarti a comprendere questo processo, analizzeremo tutte le basi dell’hosting e cosa puoi fare per ospitare il tuo sito web. Sia che tu stia cercando di entrare nel blog o che desideri avviare un’attività online, è fondamentale che tu comprenda tutto ciò che c’è da sapere su questo processo e su come funziona.


Che cos’è l’hosting Web?

Fondamentalmente, questo sistema è il luogo in cui un determinato sito o servizio memorizza il tuo sito Web su un server in modo che sia possibile accedervi da qualsiasi parte del mondo. In sostanza, ciò significa che tutti i dati del tuo sito Web sono archiviati su un disco rigido e collegati a Internet in modo che tu o chiunque altro possa accedervi quando si digita il dominio giusto.

Quindi, in che cosa differisce dal memorizzare tutto sul tuo computer e saltare l’intermediario? Bene, la ragione per usare un servizio di web hosting è che non devi preoccuparti di usare il tuo server per mantenere il tuo sito sempre online. Quando ci pensi, vuoi che il tuo pubblico acceda alla tua pagina in qualsiasi momento della giornata, il che significa che devi mantenere una connessione stabile e tenerlo aperto 24/7. Il costo per farlo può essere elevato se si considerano cose come bollette elettriche e funzionalità wireless, quindi di solito è meglio che qualcun altro gestisca tutto ciò, in modo da ottenere risultati professionali.

Inoltre, se non disponi degli strumenti o del software per creare un sito da zero sul tuo computer, può essere difficile fare qualsiasi cosa senza utilizzare un host web. Il più delle volte avranno programmi che puoi usare per creare tutti gli elementi della tua pagina, come sfondi, pulsanti e funzionalità (e-mail, abbonamenti, e-commerce, ecc.)

Che dire di nomi di dominio?

Quando guardi la maggior parte degli host web, vedrai che molti di loro offriranno anche un dominio gratuito o una sorta di hosting di nomi di dominio. Se sei nuovo nel mondo dell’hosting, allora potresti essere confuso su ciò che ciascuno di essi è, quindi permettici di spiegare.

Un nome di dominio è l’indirizzo del tuo sito web. Questo è ciò che le persone digiteranno nella barra di ricerca per trovare la tua pagina. Ogni dominio è unico e deve essere registrato affinché sia ​​attivo. Noterai che i domini hanno finali diversi, come .com, .net, .org e così via. Per la maggior parte, quel suffisso è importante in quanto ti dirà il tipo di sito Web che è e da dove proviene. Ad esempio, se usi .org, sei probabilmente un’organizzazione, mentre un .gov significa che è un sito web del governo. Il suffisso può anche cambiare a seconda del Paese, molti dei quali utilizzano il proprio suffisso per indicare l’origine del sito. Ad esempio, il Regno Unito utilizza co.uk e il Giappone utilizza co.jp.

Alla fine, un dominio è semplicemente l’indirizzo del tuo sito e deve essere unico. Se lo desideri, puoi collegare più domini nella stessa posizione (come mywebsite.com, mycoolwebsite.com, mywebsite.net e così via). Il motivo è che vuoi assicurarti che il tuo pubblico possa trovarti ancora più facile. Ad esempio, se il nome del tuo sito è millerwebsite, potresti voler registrare miller.com, millersite.com e millerwebsite.com solo per sicurezza. In questo modo, il tuo pubblico ti troverà anche se non ha l’indirizzo esatto. Ciò è utile soprattutto per le grandi aziende che vogliono assicurarsi che concorrenti o detrattori non acquistino domini che possono danneggiare la loro reputazione (come millerwebsiteucks.com).

Registrar di domini vs. hosting di siti Web

Molti host web offriranno la registrazione del nome di dominio come servizio, il che significa che è possibile creare un nuovo dominio tramite loro o trasferirne uno che già possiedi su quel sito. Finché il dominio è registrato presso Internet Corporation per Assigned Names and Numbers (ICANN), è legale averlo e tu ne sei il solo proprietario.

La registrazione del tuo dominio è necessaria per avere un sito Web, ma l’hosting web è molto più di questo. Gli host memorizzano anche tutti i dati e le immagini del tuo sito Web in modo da poter creare la pagina corrispondente al tuo dominio. Entrambi sono necessari per collegarsi online, ma sono due servizi diversi, quindi non confonderli.

Tipi di hosting

È possibile ospitare un sito Web in quattro modi: hosting condiviso, hosting VPS, cloud hosting o server dedicati. Esaminiamo ogni metodo e come funzionano.

Hosting condiviso

Questo è di gran lunga il metodo più comune per mettere online il tuo sito web in quanto è il più economico e più facile da usare. Il modo in cui funziona è che tutti i tuoi dati sono archiviati su un server insieme a molti altri siti Web. La parte “condivisa” del nome deriva dal fatto che ci sono dozzine, centinaia o migliaia di pagine tutte su un server. L’hosting condiviso di solito significa che hai spazio su disco e larghezza di banda limitati, ma alcuni servizi di hosting consentono opzioni illimitate con l’idea che non ne trarrai troppo vantaggio.

Il vantaggio dell’utilizzo dell’hosting condiviso è il prezzo e la facilità di accesso, ma il rovescio della medaglia è che si è limitati nella quantità di traffico che è possibile ottenere contemporaneamente. Se il tuo sito inizia a esplodere e diventa più grande, molto probabilmente avrai bisogno del tuo server per gestire l’overflow.

Hosting Virtual Private Server (VPS)

Come suggerisce il nome, in questo caso, stai ottenendo il tuo server digitale per il tuo sito, il che significa che hai un maggiore accesso e controllo su come funziona. Tuttavia, poiché è tutto digitale, i tuoi dati vengono ancora archiviati su un disco rigido fisico con altri siti, il che significa che sei ancora un po ‘limitato in quanto puoi fare. Nel complesso, l’hosting VPS è per le persone che desiderano il controllo di un server dedicato senza i costi o le risorse illimitate che possono derivarne.

Server dedicati

In questo caso, il tuo sito si trova sul suo server, il che significa che puoi elaborare tutti i dati che puoi permetterti. Ciò è utile per i siti di grandi dimensioni che ricevono un sacco di traffico in quanto non è necessario condividere spazio su disco, RAM o larghezza di banda con nessun altro. Come puoi immaginare, tutto questo ha un prezzo elevato. Idealmente, farai soldi con il tuo traffico elevato per coprire tali costi.

Cloud Hosting

In questi giorni, sempre più cose vengono archiviate e gestite nel “cloud”. Quel termine si riferisce a una rete di server che lavorano insieme per gestire cose come picchi di traffico e problemi di larghezza di banda. Mentre prima questo era fatto attraverso infrastrutture fisiche come modem e cavi, ora può essere fatto da remoto su Internet. Questo servizio costa un po ‘di più dell’hosting condiviso e non ti dà accesso root per modificare le impostazioni del server, ma può gestire siti Web di volume elevato e ti offre un controllo migliore rispetto all’hosting condiviso o VPS.

Termini di hosting

Mentre è indispensabile conoscere e comprendere i diversi metodi per l’hosting web, è altrettanto cruciale familiarizzare con tutti i termini e il linguaggio che vengono lanciati su questo tipo di siti. Se non sai cosa significa qualcosa, non puoi trarne vantaggio, né sarai consapevole se può aiutarti o ferirti. Ecco una panoramica dei termini di hosting più comuni che dovresti memorizzare.

Larghezza di banda

Questo termine si riferisce alla velocità con cui è possibile trasferire dati online. In passato, per inviare file di grandi dimensioni come i video su Internet era necessaria molta larghezza di banda, il che significava che dovevi pagare un extra per farlo. Fortunatamente, oggigiorno è più economico trasferire i dati online (grazie in parte al cloud), quindi la larghezza di banda non è un grosso problema. Di solito, la maggior parte degli host web offrirà una larghezza di banda illimitata supponendo che non si stia eseguendo un servizio di streaming video o qualcosa del genere.

Spazio sul disco

Questo si riferisce alla quantità di spazio sul disco rigido che avrai sul server. Con l’hosting condiviso, potresti essere limitato nella quantità di spazio su disco che ricevi poiché sei archiviato con altri siti. Tuttavia, alcuni host hanno una capacità di archiviazione illimitata (di nuovo, supponendo che non ne trarrai vantaggio). Questo spazio è misurato in gigabyte (GB). Se il tuo host limita il tuo spazio di archiviazione, dovrai aggiornare se devi archiviare più file sulla tua pagina.

Banche dati

Ogni volta che usi un sistema di terze parti per costruire il tuo sito web (come WordPress), devi avere un database per aiutarti a gestire tutto ciò che fai. Poiché non stai programmando tutto da solo (come pulsanti e funzioni di pagina), il database funge da cervello del sito. In genere, otterrai tutti i database dei tuoi siti Web, con alcuni host che offrono una fornitura limitata di entrambi o illimitata, a seconda del percorso che segui.

WhoIs Data

Ogni volta che un dominio viene registrato, esiste un elenco di informazioni di contatto per mostrare chi lo ha registrato in modo che chiunque possa contattare quella persona o entità per qualsiasi motivo. Questi dati vengono resi pubblici in modo che le persone possano verificare chi possiede un determinato dominio. Lo scopo di queste informazioni è di consentire un migliore monitoraggio online solo in caso di frode, hacking o qualsiasi altra cosa che richiederà di ritenere qualcuno responsabile per il dominio.

Nel complesso, l’hosting web è un’attività relativamente semplice fintanto che sai cosa stai facendo. Dato che abbiamo trattato le nozioni di base, dovresti avere una comprensione molto migliore di come tutto funziona e si riunisce, il che significa che non dovresti avere problemi ad ospitare il tuo sito web. Buon hosting!

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Like this post? Please share to your friends:
    Adblock
    detector
    map