I migliori siti di blog gratuiti maggio 2020

I migliori siti di blog gratuiti maggio 2020

I migliori siti di blog gratuiti maggio 2020

Se non l’hai mai fatto prima, l’avvio di un blog sembra spaventoso.


Incertezza, paura di fallire, non sapere da dove cominciare. Queste sono tutte reazioni comuni.

Ma guardare blogger famosi che fanno soldi online è abbastanza per farti andare avanti.

Da dove inizi? Come scegli il posto migliore per iniziare? Di seguito ne tratteremo alcuni.

Prima di parlare delle decisioni tecniche, dobbiamo ridurre la mentalità e assicurarci che la tua visione sia allineata con idee pratiche.

3 cose da fare prima di iniziare

Prima di iniziare, devi pianificare alcune cose in termini di strategia che ti aiuteranno a lungo termine.

1. Scegli la tua nicchia o area di messa a fuoco

Newsflash: non diventerai il prossimo milionario blog di finanza personale dall’oggi al domani.

Ci vuole grinta e perseveranza. Uno dei miei preferiti – Mr. Money Moustache – ora fa un sacco di soldi, ma ha lavorato sodo con oltre 100 post di blog pieni di passione dal 2011 (il suo primo post).

Odio la tecnologia? Beh, non aprire un blog per laptop solo perché potresti pensare che sia redditizio.

Dovresti scrivere di sirene? Ho pensato che fosse un’idea terribile che non avrebbe fatto soldi, ma a quanto pare funziona per Tutto sirena blog.

Quindi scegli qualcosa di cui puoi scrivere per 10 anni. Anche se hai intenzione di bloggare solo per 5.

Alcuni esempi di nicchie che potresti prendere in considerazione:

  • Viaggio
  • Mamma / Parenting
  • Cibo
  • Salute
  • Fitness
  • Tecnologia / Internet
  • Divertimento
  • Finanza
  • … l’elenco continua

Questo non è un elenco conclusivo e ognuno di questi può essere ulteriormente suddiviso!

In realtà, è meglio iniziare più piccoli e poi salire da una nicchia espansa da lì.

2. Scrivi i tuoi temi in anticipo

Ricorda come a scuola, quando un giornale era dovuto, ti sedevi lì e lo fissavi per ore?

Questo succede molto con i blog.

Tranne se sei l’unico a fissare la scadenza, sarai così incline alla procrastinazione che guarderai indietro e ti renderai conto di non essere stato bloggato in 6 mesi.

Una tattica consiste nel raggruppare i processi e pianificare tutto in anticipo. Quindi, invece di pensare a cosa scrivere ogni volta che ti siedi, idealmente il profilo sarebbe già scritto.

Prima di iniziare il tuo blog, pensa a cinque temi generali che vuoi trattare nella tua nicchia. Questi saranno i tuoi concetti di alto livello sui tuoi post.

Quindi trascorri tre ore ogni tre mesi a scrivere idee per titoli post che si inseriscono in uno di questi temi. Dovresti scrivere circa cinque buoni post sul blog su ciascun tema prima di creare un nuovo tema.

Quindi una volta al mese, in una sessione, scrivi uno schema per i prossimi post quel mese. Se stai scrivendo quattro post quel mese, allora farai una struttura per ogni post.

Quindi quando sei pronto per scrivere – boom – è semplicissimo. Lo schema è già impostato, devi solo riempire gli spazi per il tuo post.

3. Differenziati

Dovresti amare la tua nicchia, avere i tuoi temi ed essere pronto a risolverlo per un po ‘senza pagare e senza elogi.

Ma prima di fare tutto ciò, devi conoscere il settore. Probabilmente hai già letto un sacco di blog nella tua nicchia, ma dovresti adottare un approccio tattico qui.

Devi scegliere in che modo distinguerti. Quali strategie stanno prendendo? Come puoi imparare dalle loro migliori strategie, ma anche aggiungere il tuo tocco personale?

Se il tuo principale concorrente è tutto sulla scrittura di post brevi e social media, puoi distinguerti producendo guide autorevoli che muovono l’ago?

Queste sono le cose da considerare prima.

Bene, tuffiamoci.

 

Primo: i migliori siti di blog gratuiti

 

WordPress.com

Sapevi che WordPress sta ora alimentando quasi il 30% del Web?

Wow.

Come puoi immaginare, ciò significa che questa piattaforma ha molto da offrire sia ai blogger che alle aziende. Nel complesso, ottieni Word funzionalità e prestazioni molto più di quanto faresti con qualsiasi altro sito di blog, motivo per cui lo classifichiamo come numero uno.

Ma perché WordPress è così speciale? Bene, tutto si riduce alla personalizzazione. Questa piattaforma è open-source, il che significa che chiunque può entrare e migliorare la codifica per renderla migliore. Dalla sua creazione, ci sono stati innumerevoli aggiornamenti al sistema, che consente agli utenti molte più opzioni durante la creazione del loro blog.

Detto questo, dovresti probabilmente ospitare il tuo blog tramite WordPress, piuttosto che ospitarlo sul sito stesso. In seguito entreremo nei vantaggi dell’hosting automatico, ma ciò significa che per iniziare devi pagare un servizio di hosting.

Tuttavia, se non sei sicuro di ciò che vuoi ottenere con il tuo blog, puoi iniziare gratuitamente e poi andare da lì. Ti consigliamo di testare le acque e capire in quale direzione vuoi andare in modo da poter trovare un servizio di hosting adatto alle tue esigenze e ai tuoi obiettivi.

Riepilogo di WordPress.com

Professionisti

  • Facile da usare – piccola curva di apprendimento
  • Incredibile personalizzazione
  • Migliaia di template e plugin
  • Ideale per pubblicità e marketing
  • Più facile fare soldi rispetto ad altre piattaforme

Contro

  • Per ottenere tutte le migliori funzionalità, è necessario l’hosting automatico
  • C’è del codice in questione

Blogger

Precedentemente noto come BlogSpot, questo servizio è in circolazione da un po ‘di tempo. È anche supportato da Google, quindi è già un pedigree piuttosto impressionante. Blogger è una piattaforma perfetta se non stai cercando di dedicare molto tempo o energia al back-end (ad es. Codifica). Poiché il sito è super facile da usare, è l’ideale per i blogger occasionali o per coloro che scrivono più per divertimento che per soldi.

Detto questo, puoi utilizzare Google AdSense per provare a monetizzare il tuo blog, se lo desideri. Anche se non è completo come WordPress, ti offre la possibilità di guadagnare un po ‘di soldi con la tua scrittura.

Nel complesso, se sei un principiante e vuoi avere un blog senza complicazioni, Blogger è una scelta eccellente. Tuttavia, se prevedi di espandere o diventare più grande in futuro, potresti decidere di migrare su WordPress.

Riepilogo di Blogger

Professionisti

  • Installazione e onboarding semplici
  • Potenziale fare soldi con AdSense
  • Supportato da Google
  • Sistema stabile e intuitivo

Contro

  • Non molta funzionalità
  • Personalizzazione limitata
  • Meno supporto rispetto ad altre opzioni

Tumblr 

Tecnicamente parlando, Tumblr è più una piattaforma di social media che un tradizionale sistema di blog. Invece di creare post che puoi collegare e condividere su diversi profili, i post di Tumblr sono più simili a qualcosa che potresti trovare su Facebook o Instagram.

Detto questo, c’è un po ‘più di controllo sui tuoi contenuti e su come sono condivisi attraverso il sistema. Nel complesso, Tumblr è fatto su misura per immagini e brevi post di testo, piuttosto che articoli di blog di lunga durata.

Un vantaggio che Tumblr ha rispetto ad altri siti di blog è che puoi accedervi e gestire il tuo account con un dispositivo mobile. È molto più intuitivo su uno schermo più piccolo, che ti consente di aggiornare il tuo blog ovunque tu sia.

Nel complesso, ti consigliamo di iniziare con Tumblr se non sei sicuro di cosa vuoi fare con le idee del tuo blog o come un modo per aumentare il tuo sito attuale. Tumblr può essere uno strumento semplice per condividere le tue opinioni su Internet, rendendolo ideale per la maggior parte dei principianti.

Se vuoi fare soldi su Tumblr, è un po ‘più complicato rispetto ad altre piattaforme di blog. Questo non vuol dire che non è fattibile, ma è più impegnativo. Alla fine, ti consigliamo di utilizzare Tumblr per la promozione di altri tuoi materiali, piuttosto che cercare di monetizzarlo direttamente.

Riepilogo Tumblr

Professionisti

  • Facile da usare: inizia a pubblicare in pochi minuti
  • Gestisci facilmente più blog
  • Esperienza mobile-friendly

Contro

  • Più difficile fare soldi
  • Non eccezionale per la scrittura a lungo termine
  • Più difficile distinguersi dagli altri blog

Wix

Se vuoi ottenere il massimo dal tuo blog, devi gestirlo come il tuo sito web. In questo modo puoi avere un dominio personalizzato (ad esempio www.myblog.com) e avere un maggiore controllo su tutto ciò che accade sul tuo sito.

Wix è un costruttore di siti Web, ma offre un’opzione gratuita per i blogger che vogliono iniziare senza alcun investimento. Detto questo, ti consigliamo di eseguire l’upgrade se prevedi di espandere il tuo blog (ottenere più traffico) o fare soldi da esso. Tuttavia, è un ottimo modo per iniziare la tua carriera di blog poiché fornisce una configurazione e un’operazione semplici.

Wix offre una varietà di temi e plugin, anche se dovrai accedervi per accedere a tutti. Ti consente anche di promuovere il tuo blog con varie strategie di marketing, come la SEO.

Un altro vantaggio di Wix è che puoi aggiungere app al tuo sito (con premium), quindi puoi usarlo come negozio online o renderlo più interattivo per il tuo pubblico. Alla fine, tuttavia, non offre ancora la stessa funzionalità di WordPress, quindi tienilo a mente.

Riepilogo Wix

Professionisti

  • Facile da iniziare
  • Dominio indipendente
  • Aggiunte funzionalità e personalizzazione

Contro

  • È necessario eseguire l’aggiornamento a premium per ottenere la suite completa di servizi
  • Selezione limitata di temi e plugin

 

Weebly

Con altri costruttori di siti Web, hai sempre la possibilità di inserire il codice e cambiare le cose come meglio credi. Mentre la maggior parte dei siti di blog richiede che tu abbia un accesso premium per farlo, è comunque qualcosa che è disponibile per te se necessario.

Con Weebly, tuttavia, è strettamente trascinabile. Se hai appena iniziato e desideri un modo semplice per creare il tuo blog, è molto più semplice che provare a programmarlo o utilizzare il codice. Detto questo, tuttavia, altre piattaforme ti consentono di trascinare e rilasciare pur avendo la possibilità di regolare le cose sul back-end, quindi tienilo a mente.

Nel complesso, Weebly è molto simile a Wix. Ti offre la possibilità di avere un nome di dominio univoco e puoi costruire il tuo sito come meglio credi. Come Wix, devi aggiornare all’opzione premium per ottenere l’intera gamma di servizi, ma puoi iniziare senza investimenti.

Weebly offre anche predisposizione per dispositivi mobili in modo da poter aggiornare il tuo blog in movimento. Tuttavia, alcuni plug-in o layout sono più compatibili con i dispositivi mobili di altri, quindi tienilo a mente.

Sommario Weebly

Professionisti

  • Facile da usare
  • Nessuna codifica richiesta
  • Opzione e-commerce

Contro

  • Personalizzazione limitata
  • Meno controllo rispetto ad altre opzioni

Altri siti di blog gratuiti

Sebbene i siti di cui sopra forniranno le migliori soluzioni per il tuo blog, ciò non significa che siano le uniche opzioni. Ecco alcuni altri posti in cui puoi iniziare.

  • Medio: questo sito consente ai blogger di diverse discipline di condividere il proprio lavoro. È semplice e facile da usare, ma presenta molte limitazioni. Vale a dire, quanto controllo e personalizzazione offre.
  • Penzu: funzionando più come un diario online, puoi scrivere privatamente o pubblicamente. È un modo eccellente per abituarsi a scrivere regolarmente, ma non per fare soldi.
  • Svtble: se stai lottando su come mettere le tue idee sulla pagina, questo sito ti aiuterà a creare contenuti migliori. Come tale, è un buon strumento da utilizzare per sviluppare il tuo lavoro, che puoi quindi migrare verso una piattaforma più favorevole al marketing.
  • Web: questo è un altro costruttore di siti web. Iniziare è semplice, ma ha un numero limitato di temi e plugin. Tuttavia, offre un’opzione di e-commerce se desideri vendere prodotti sul tuo blog.
  • Squarespace: nel complesso, questo sito è progettato per professionisti creativi. Devi pagare per utilizzare il sito (anche se offre una versione di prova gratuita), ma ti dà molto controllo e personalizzazione.

Il posto migliore per iniziare un blog: Self-Hosting vs. Sito di blog

Quando scopri come iniziare il tuo blog, una delle prime cose che vorrai determinare è se lo ospiterai da solo o se il sito ti fornirà l’hosting. Quando fai l’hosting, ciò significa che scegli un servizio di hosting che manterrà il tuo blog online.

Ci sono molti host diversi là fuori, e molti di loro sono davvero convenienti per i blog. Finché non hai bisogno di un sacco di funzionalità di back-end (come un server dedicato), in alcuni casi puoi iniziare a partire da $ 3 al mese.

In alternativa, puoi scegliere di avviare un blog con una piattaforma che fornisce il proprio hosting. Ogni sito che ti abbiamo mostrato ha questa opzione, che rende molto più facile iniziare a funzionare.

Ecco un breve confronto tra le due opzioni.

Controllo

Se vuoi mantenere il controllo completo sul tuo blog, devi auto-ospitarti. Anche se l’utilizzo di un sito che fa questo per te è più semplice sul front-end, significa che devi seguire le loro regole e restrizioni.

Facilità d’uso

Per la maggior parte, l’hosting automatico richiede un po ‘di conoscenza del computer per farlo funzionare. Se sei completamente analfabeta sul computer, probabilmente non vuoi iniziare a pagare per qualcosa che potresti o non essere in grado di utilizzare. Nel complesso, i siti di blog ospitati sono molto migliori per i principianti e ti permetteranno di vedere come va il processo prima di impegnarti in denaro.

monetazione

Stai iniziando un blog per fare soldi? In tal caso, l’auto-hosting sarà la soluzione migliore. Sebbene ci siano piattaforme là fuori che ti consentono di promuoverti e guadagnare entrate, non forniranno mai lo stesso livello di monetizzazione che potresti ottenere ospitando te stesso. Inoltre, in molti casi, potrebbero persino tagliare i tuoi guadagni.

Come avviare un blog gratuitamente

All’inizio, iniziare un blog può essere un po ‘travolgente. Con così tante diverse opzioni disponibili per la configurazione, nonché opzioni per la promozione e la monetizzazione, può essere difficile sapere come iniziare, in primo luogo.

Quindi, tenendo a mente ciò, vogliamo offrirti una semplice guida passo-passo per far decollare il tuo blog. Da lì, puoi vedere dove ti porta.

Nel complesso, potrebbero essere necessari anni prima che il tuo blog ottenga il tipo di traffico desiderato, quindi devi essere paziente. Detto questo, non arrenderti solo perché ci vuole più tempo di quanto desideri.

Siti di blog che pagano

Finora, abbiamo parlato di come impostare il tuo blog da zero. Tuttavia, cosa succede se si desidera creare contenuti senza fare tutto il duro lavoro di costruzione di un sito e promozione del materiale?

Se sembra interessante, ecco alcuni posti in cui puoi inviare materiale e essere pagato per questo. Sebbene ciò significhi che non hai alcun controllo creativo sul tuo lavoro, può essere un ottimo modo per ottenere un po ‘di entrate e esposizioni secondarie, che puoi quindi utilizzare per creare un tuo blog.

  • HubPages: questa piattaforma ti consente di scrivere di tutto ciò che sei appassionato e fare soldi facendo. I tuoi articoli vengono pubblicati e quindi gli annunci correlati vengono posizionati accanto ad esso. Mantieni una percentuale del denaro guadagnato da tali annunci.
  • ListVerse: se ti piace scrivere articoli basati su liste, ecco un posto per pubblicarli. Pagano una tariffa forfettaria di $ 100 per pezzo, ma devono avere almeno 10 sezioni da considerare.
  • ProBlogger: qui puoi trovare una bacheca di lavoro per fornire contenuti a una vasta gamma di clienti.
  • Lavori di scrittura freelance: questo è un altro sito in grado di collegarti con lavori che richiedono contenuti di alta qualità.

Cerca diversi siti che pagano scrittori che hanno contribuito e invia il tuo materiale per l’approvazione. In molti casi, puoi guadagnare fino a $ 100 o più per articolo e i migliori offriranno una percentuale in base alla popolarità del tuo articolo.

Conclusione

Ora che sai cosa serve per iniziare a scrivere sul blog, cosa ti impedisce? Esci e fai funzionare questi siti di blog gratuiti per te. È la tua passione, quindi perché non trasformarla in qualcosa di reale?

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Adblock
    detector