La guida definitiva alla migrazione di un host web hosting – Confronta prezzi e piani – Maggio 2020

La guida definitiva alla migrazione di un host web hosting – Confronta prezzi e piani – Maggio 2020

La guida definitiva alla migrazione di un host web hosting – Confronta prezzi e piani – Maggio 2020

Mantenere una presenza su Internet è una parte vitale delle operazioni aziendali. Il tuo sito Web funge da rappresentazione virtuale del tuo marchio e lavora per aumentare la conoscenza dei tuoi clienti e potenziali clienti in merito ai vantaggi che offri loro. Man mano che la tua azienda cresce, è probabile che le tue esigenze di web hosting cambino nel processo. Spostare un sito Web in un nuovo host non è così semplice come semplicemente impacchettare alcune scatole e caricare un camion in movimento.


Nel mondo virtuale, ci sono diversi passaggi che devi seguire per spostare il tuo sito Web da un servizio di hosting a un altro. L’obiettivo finale è quello di non avere tempi di inattività in cui i clienti e i potenziali clienti non sono in grado di accedere al tuo sito Web nel processo. Seguendo questi passaggi, dovresti essere in grado di svolgere questo compito senza che il mondo virtuale si accorga del cambiamento.

  1. Trova un provider di host web

L’hosting Web è un servizio che consente alla tua azienda di avere un sito Web accessibile a chiunque disponga di una connessione Internet. Pertanto, un fornitore di host web è la società che ti dà spazio sul loro database per parcheggiare i file necessari per la gestione del tuo sito web. La selezione di un provider di host web non è una decisione che devi prendere alla leggera. Ecco alcune cose da tenere a mente quando si cerca un provider di host web.

  • Corrispondenza del sistema operativo

Uno degli elementi più importanti che devi cercare in un nuovo provider di web hosting è il sistema operativo in atto. Devi assicurarti che sia lo stesso sistema utilizzato dal tuo vecchio provider di web hosting. Mantenere lo stesso sistema operativo aiuta a semplificare il processo di migrazione senza causare interruzioni nel servizio.

La maggior parte dell’hosting è su server Linux e la maggior parte dei grandi host ospita automaticamente questo sistema operativo. Tuttavia, ci sono host che utilizzano Windows per i loro server, quindi fai attenzione a quella discrepanza quando effettui un passaggio. La maggior parte degli host sono su Linux, ma attenzione.

  • Supporto tecnico affidabile

La manutenzione di un sito Web è abbastanza semplice una volta completata l’installazione iniziale e il sito Web funziona senza problemi. Ci saranno occasioni in cui è necessario effettuare aggiornamenti alle informazioni sul contenuto o alle pagine presenti sul tuo sito Web.

Mentre l’aggiornamento e la manutenzione del contenuto e del codice front-end del tuo sito sono una cosa, la manutenzione del server e dei database è un’altra cosa. Ho sofferto di eliminare accidentalmente il database del mio sito Web WordPress e ho dovuto lavorare a stretto contatto con la società di hosting per ripristinarlo. Allo stesso modo, potresti inavvertitamente aggiungere plug-in o estensioni obsolete al tuo sito Web WordPress o Magento obsoleto che causa un errore di database o front-end che non puoi correggere da solo. Risolvere il problema richiederà probabilmente più conoscenze tecniche di quelle che possiedi. Se si tenta di risolvere i problemi, potrebbero essere necessarie ore o giorni, mentre un buon team di supporto all’hosting come il team di Siteground può risolverlo in pochi minuti. Quando ciò accade, è necessario un provider di host Web con supporto tecnico affidabile in atto. Avere la possibilità di raggiungere il supporto tecnico tramite chat live, e-mail o telefono è un vero toccasana.

  • Disponibilità di spazio su disco

Il tuo sito Web richiede una notevole quantità di spazio su disco in modo che i file e altri ingredienti essenziali possano funzionare dietro le quinte. Anche se potresti non capire bene come funziona tutto, devi selezionare un provider di host web che offra la stessa quantità di spazio su disco del tuo attuale provider. Non è possibile spostare il sito Web in un account provider con meno spazio su disco disponibile. In questo modo il tuo sito Web non funzionerà correttamente, il che potrebbe causare tempi di inattività. Ciò impedisce ai tuoi clienti e potenziali clienti di accedere al tuo sito Web fino a quando non risolvi il problema.

Anche se alcuni provider di web hosting offrono una generosa quantità di spazio su disco, ci sono ancora alcuni aspetti nascosti di cui non ti raccontano in anticipo. Ad esempio, anche se un host offre 30 GB di spazio su disco, molti richiedono che una determinata quantità sia disponibile in qualsiasi momento per motivi di prestazioni.

Un altro elemento di stampa fine è inode. Gli Inodi lo sono un “database di tutte le informazioni sui file tranne il contenuto del file e il nome del file”. Questo è un po ‘un elemento avanzato, ma un buon host può aiutarti a cancellarli o gestirli. Sono un elemento nascosto nel web hosting di cui non si parla troppo spesso.

  • Disponibilità del trasferimento dati

Lo spazio dati del sito Web funziona allo stesso modo dello spazio su disco. Il tuo sito web contiene un certo numero di file di dati per funzionare correttamente. Quando si esaminano i potenziali provider di host web, prestare attenzione alla quantità di disponibilità del trasferimento di dati fornita dal nuovo provider. Devi essere in grado di trasferire l’intero sito senza esaurire lo spazio di trasferimento.

Alcuni host offriranno trasferimenti illimitati, altri lo limiteranno. Fai attenzione alla differenza di funzionalità tra host, perché spesso uno ti limiterà a una funzionalità ma non all’altra.

  • Impostazione del database

Conoscere quale tipo di database utilizza un potenziale provider di host web è essenziale per identificare se si adatterà o meno al tuo sito web. La maggior parte dei provider di host web utilizza database MS SQL eseguiti su programmi operativi Windows. I provider che operano su un programma operativo basato su Linux useranno database MySQL.

MySQL è molto popolare e la maggior parte se non tutti gli sviluppatori di siti Web sapranno come utilizzare il database. Fai attenzione a questo prima di cambiare host per assicurarti che non ci siano problemi.

  • Linguaggio di script

Il linguaggio di script è un metodo di programmazione della comunicazione che il tuo sito Web utilizza per eseguire le varie attività che sono necessarie per il corretto funzionamento. È qualcosa che accade dietro le quinte e richiede una comprensione di base, nella migliore delle ipotesi, da parte tua.

Devi essere consapevole del tipo di linguaggio di script attualmente utilizzato dal tuo sito Web. Se il tuo sito richiede un requisito di linguaggio di script speciale, come PHP, CGI o ASP, ti consigliamo di verificare con un nuovo provider di host web per assicurarti che tali lingue siano disponibili con quel sito. In caso contrario, il sito Web non funzionerà correttamente una volta spostato tutto sul nuovo provider.

Tieni d’occhio la frequenza con cui l’host aggiorna lo script sul suo server. Ad esempio, alcuni plugin o piattaforme come su WordPress richiedono di avere una versione recente di PHP. A volte l’host richiederà di chiedere manualmente di mantenere aggiornato PHP. Ciò può causare una fonte di tensione in futuro, quindi è un elemento di cui essere al corrente.

  • Buona performance

Il tuo sito Web è solo un aspetto prezioso delle tue operazioni aziendali quando funziona correttamente. Il provider di host Web selezionato svolge un ruolo significativo nell’assicurarsi che i server da parte loro funzionino correttamente. Quando tali server non funzionano, il tuo sito Web diventa inaccessibile da parte dei clienti e dei potenziali clienti. Leggi le recensioni dei clienti e il sito Web del provider di host web per ottenere un’indicazione della frequenza con cui i loro server si arrestano. La maggior parte dei provider fornirà una percentuale di tempo in cui i loro server sono affidabili.

Se sei una società o un marchio di e-commerce serio con una reputazione da difendere, non vuoi risparmiare sui prezzi in questo aspetto. Se un host non ha una buona registrazione dei tempi di attività, dovresti evitarli o pianificare licenziamenti. Non vale la pena rischiare vendite perse o danni alla reputazione del marchio.

Se il tuo sito web è appena agli inizi o non hai un sacco di volume, il tempo di attività non sarà così critico per le tue operazioni.

  • Servizio affidabile

Un aspetto chiave della selezione di un provider di host web è avere un servizio affidabile. Si desidera evitare di selezionare un fornitore solo per scoprire che non offrono le funzionalità e i servizi evidenziati sul proprio sito Web. Il tuo provider di host web deve essere disponibile e pronto ad aiutarti se hai bisogno di risolvere un problema o semplicemente porre una domanda.

Prima di scegliere un nuovo host, è necessario passare attraverso i canali del servizio clienti e testare i tempi di risposta. Prova la loro chat live e il supporto via e-mail Se sono lenti a rispondere alle richieste di vendita, molto probabilmente saranno lenti a rispondere alle richieste di assistenza clienti.

  • scalabilità

Quando crei per la prima volta un sito Web, la tua azienda potrebbe essere ancora nella fase di avvio. A quel punto, le tue esigenze di web hosting sono minime al massimo. Tuttavia, man mano che la tua azienda cresce, anche il tuo sito Web deve aumentare. Per questo motivo, devi selezionare un fornitore di host web che ti offra spazio crescente per il tuo sito web. Quando si esaminano le opzioni disponibili, pensare a lungo termine e guardare i servizi per il pacchetto più grande offerto dal provider. Trova un fornitore di host web che ti offra scalabilità, che è spazio per far crescere le esigenze del tuo sito web.

Molte startup e aziende si sono trasferite ad Amazon Web Services (AWS) per la loro rapida capacità di ridimensionamento. Se sei una startup o un’azienda in forte crescita, questa è sicuramente una delle caratteristiche più importanti da considerare, poiché può significare crescita o stagnazione per la tua azienda. Non vuoi essere legato a una società di hosting che non si adatta.

  • Facile migrazione del sito

La migrazione del sito è il processo di spostamento dei file digitali del sito Web e della posizione dell’host da un provider host a un altro provider host. Fai attenzione a un provider di hosting web che potrebbe addebitarti una commissione per questo servizio. La maggior parte dei rinomati provider di hosting web offre questo servizio gratuitamente come modo per ringraziarti per averli selezionati per le esigenze di hosting del tuo sito web.

  • Sistema del pannello di controllo dell’utente

La maggior parte del tempo quando si lavora sulla configurazione del sito Web o sull’aggiornamento dei contenuti e delle pagine richiede il sistema del pannello di controllo che i provider di host web forniscono il proprio account. È un’area di gestione del sito Web che è necessario acquisire familiarità e avere una conoscenza pratica dell’utilizzo. Quando si esaminano i potenziali provider di host web, determinare se utilizzano un sistema cPanel o un sistema WHM. Dovrai cercare l’opzione corrispondente al sistema del pannello di controllo del tuo attuale provider di host web. Ciò faciliterà la gestione del passaggio a un nuovo provider.

Alcuni provider di hosting come Rackspace e GoDaddy (legacy) non usano cPanel ma hanno i loro sistemi di pannelli di controllo. Se usi già cPanel potrebbe essere doloroso fare il passaggio e apprendere una nuova interfaccia.

  1. Conferma la proprietà del tuo dominio

Un passaggio cruciale per la migrazione del tuo sito Web a un nuovo provider di host Web consiste nell’avere innanzitutto la proprietà del dominio corretta. Un nome di dominio è l’indirizzo del sito Web che i clienti e i potenziali clienti digitano nella barra del browser per raggiungere il tuo sito Web. È necessario mantenere la proprietà di questo nome di dominio e di tutti i dettagli di registrazione pertinenti, come le informazioni di contatto e il metodo di pagamento, su base annuale.

Con i dettagli della proprietà del dominio in atto, è necessario determinare se si intende trasferire la registrazione del dominio al nuovo provider di host Web o passare a un nuovo server dei nomi di dominio. Ecco ulteriori informazioni su entrambe le opzioni che ti aiuteranno nel processo decisionale.

  • Trasferisci la registrazione del dominio

Quando trasferisci una registrazione del dominio a un nuovo provider di host web, stai trasferendo alla nuova società tutto ciò che è rilevante per il tuo servizio di hosting di siti web. È un processo che richiede fino a diversi giorni di tempo di elaborazione per essere completato, sebbene il più delle volte avvenga in un’ora. È necessario fornire al vecchio provider di host web le seguenti informazioni.

  • Le sue informazioni di contatto
  • Annullamento di un’impostazione di registrazione privata o protetta
  • Autorizzazione ad avviare il trasferimento del dominio
  • Nuove informazioni sul provider di host web

Una volta completato il processo, il tuo precedente fornitore di host web ti invierà una conferma elettronica del completamento del trasferimento.

  • Cambia server dei nomi di dominio

Il cambio dei server dei nomi di dominio è un percorso più semplice da seguire quando si lavora sulla migrazione del sito Web a un nuovo provider di host web. La registrazione del dominio rimane invariata e rimane con il provider DNS (Domain Name Server) originale. Le società DNS più famose includono GoDaddy, NameCheap e Network Solutions. Quelle aziende sono più famose per essere registrar di domini che società di hosting, sebbene facciano entrambe le cose. Con il tuo nuovo account del provider di host web in atto, devi solo puntare i server dei nomi di dominio dalla vecchia società di hosting alla tua nuova società di web hosting.

  1. Apri un nuovo account di hosting Web

Ci sono una varietà di provider di host web disponibili per le tue esigenze di web hosting. Ognuno offre sostanzialmente le stesse funzionalità e servizi che ricevi quando esegui la migrazione del tuo sito Web nelle posizioni dei loro server. Alcuni dei più importanti provider di web hosting includono le seguenti società.

L’elenco inizia solo a graffiare la superficie delle opzioni di web hosting disponibili. Effettua una ricerca di host web che forniscono aziende e dai un’occhiata a tutte le opzioni, caratteristiche e servizi che ognuna fornisce. Da quell’elenco, seleziona la società che sembra essere la più adatta a te. La registrazione con un servizio di hosting richiederà informazioni di contatto di base, metodo di pagamento, nome di dominio e se si trasferirà la registrazione del dominio o semplicemente cambiando il server dei nomi di dominio.

Ogni servizio di web hosting imposta il proprio prezzo con un importo tipico compreso tra $ 4,95 e $ 9,95 al mese per i servizi di hosting. Se sei un’azienda seria, non lesinare sulle funzionalità per il prezzo. Se sei a corto di liquidità e hai appena iniziato, va bene iniziare con fornitori a basso costo affidabili.

  1. Trasferisci dati dal tuo vecchio host

Con il tuo nuovo account di hosting ora attivo, è tempo di iniziare a trasferire tutto dal tuo vecchio account del servizio di web hosting. Evita di chiudere il tuo vecchio account del servizio di hosting web fino a quando tutti i tuoi dati e le informazioni pertinenti non vengono trasferiti al nuovo servizio di hosting. Alla chiusura del tuo vecchio account, il fornitore di hosting elimina tutti i dati del tuo sito Web e le informazioni pertinenti dai loro server. A quel punto, si perde l’accesso a tutte le informazioni che possono ancora rimanere su quei server.

Non è possibile recuperare queste informazioni al momento dell’eliminazione, il che ti lascia a partire da zero e ha bisogno di costruire una nuova base di siti Web. Perderai tempo prezioso per l’accesso al sito Web mentre stai ricostruendo il sito Web. Quel tempo perso equivale a perdite di entrate e a generare generazioni poiché i clienti e i potenziali clienti non sono in grado di accedere al tuo sito Web mentre è inattivo.

Detto questo, dovresti sempre avere i backup del tuo sito eseguiti quotidianamente in modo che anche nello scenario sopra, potresti essere in grado di recuperare i file del tuo sito web. Esegui il backup attraverso più plug-in e servizi per mantenere tutto al sicuro.

  1. Scarica i tuoi file di backup

Prima di iniziare a spostare qualsiasi cosa dal tuo vecchio provider di web hosting al tuo nuovo provider di web hosting, devi creare un file di backup di tutti i dati del tuo sito Web corrente. Ti fornirà una barriera di protezione qualora qualcosa dovesse andare storto quando inizi il processo di trasferimento al nuovo servizio di web hosting.

Il processo di backup inizia con l’accesso al sistema del pannello di controllo dell’utente. Da quel punto, devi accedere alla sezione del pannello di controllo che presenta l’etichetta “backup” o qualcosa di simile. Il nome esatto del file varierà in base a ciascun singolo servizio di web hosting utilizzato. All’interno di quella sezione vuoi selezionare la cartella “public_html” e trovare l’opzione per il download dei backup.

Quando fai clic sulla sezione “download backup”, vedrai le opzioni di backup disponibili. Puoi decidere se scaricare tutti i file di backup del tuo sito Web o sezioni dei file di backup del sottodominio. È un processo più semplice per te scaricare semplicemente tutti i file di backup del tuo sito Web nel loro insieme. Concentrarsi sui file di sottodominio crea il potenziale per trascurare accidentalmente un file critico che il tuo sito Web deve funzionare correttamente.

Scarica tutti i tuoi file di backup in un formato compresso che successivamente caricherai sui server esistenti sul tuo nuovo sito del provider di web hosting. Evita di decomprimere uno di questi file in quanto l’azione automatica verrà intrapresa dal tuo nuovo server di hosting web durante il caricamento dei file di backup. Con il download ora completo, salva i file sul tuo computer, esci da quel sistema del pannello di controllo utente e procedi al sistema del pannello di controllo utente utilizzato dal tuo nuovo provider di web hosting.

  1. Carica i tuoi file di backup sul nuovo account

Dopo aver creato un nuovo account con un provider di host web, riceverai un’email contenente informazioni specifiche relative al tuo servizio di nomi di dominio. Le informazioni contenute nell’e-mail forniranno i server dei nomi di dominio e i dettagli dell’indirizzo IP per il piano di hosting selezionato. Queste informazioni saranno necessarie per caricare i file di backup sui nuovi server di web hosting.

Il processo di caricamento del file di backup inizia con l’accesso al sistema del pannello di controllo utente sul tuo nuovo account di web hosting. Cerca l’etichetta della sezione “backup” o qualcosa di simile nella pagina principale del pannello di controllo. In quella sezione, si desidera trovare la casella di caricamento del file per l’esecuzione di un caricamento di backup del sito completo. Facendo clic su quel pulsante, avrai la possibilità di individuare il file di backup sul disco rigido del tuo computer e selezionare quel file per il caricamento.

Quando il server inizia a caricare i file di backup del tuo sito Web, inizierai a visualizzare sullo schermo un aggiornamento dello stato. Il server visualizzerà uno stato riga per riga quando ogni file del backup si sposta correttamente nella posizione del nuovo server. Un normale processo di caricamento contiene due pagine e saprai che il processo è completo al termine del caricamento della seconda pagina. Sullo schermo viene visualizzato un aggiornamento di stato che ti informa che ora puoi iniziare a lavorare per apportare eventuali modifiche al sito Web che ritieni necessarie.

  1. Controllare la funzione del database

Mentre il sistema lavora per trasferire tutti i file di backup del sito Web nella nuova posizione del server, omette automaticamente tutte le informazioni relative a nome utente e password che fanno parte dell’account del database My SQL. Per tale motivo, sarà necessario individuare la sezione utente del database corrispondente all’interno del sistema del pannello di controllo dell’utente principale e immettere queste informazioni nel sistema.

Sarà inoltre necessario aggiornare il nome utente e altre informazioni di base nella sezione dell’account FTP dei server di web hosting. A tale scopo, è necessario accedere al database dell’account FTP tramite le informazioni sull’indirizzo IP del sito Web. È quindi possibile apportare le modifiche necessarie al nome utente, alle password, alle autorizzazioni del sito Web e ad altre informazioni pertinenti. Assicurati di salvare le modifiche prima di uscire da questa parte del sistema del pannello di controllo. Le modifiche apportate in questa parte del processo sono elementi operativi dietro le quinte essenziali del tuo sito Web.

  1. Cambia il tuo Domain Name Server

Con le informazioni dietro le quinte che funzionano correttamente, ora è necessario concentrarsi sulla presentazione delle informazioni sul sito Web che i clienti e i potenziali clienti vedono quando raggiungono la home page del sito Web. Per questa parte del processo di migrazione, cambierai la posizione dei tuoi server dei nomi di dominio. Il processo inizia con l’accesso al pannello di controllo della registrazione dell’account del provider di web hosting.

Stai cercando la sezione “server dei nomi di dominio” o qualcosa con un nome simile. Le informazioni che vedi in quella sezione saranno simili a queste informazioni.

  • Old-Webhost.com
  • Old-Webhost.com

Sostituirai queste informazioni con le informazioni sul server dei nomi di dominio per il tuo nuovo account di hosting del sito Web. Le informazioni di sostituzione per questo processo si trovano nell’e-mail di conferma che si riceve all’apertura di un nuovo account del servizio di hosting Web con il nuovo provider. Apporta le modifiche sostituendo la sezione “old-webhost.com” dei dati del server dei nomi di dominio con le informazioni new-webhost.com. Al termine, è possibile salvare le modifiche e uscire dal sistema del pannello di controllo dell’utente.

  1. Evitare di apportare modifiche al sito Web

Durante il periodo di transizione del passaggio al nuovo server dei nomi di dominio, evitare di apportare modifiche al contenuto o al layout del sito Web. Poiché i server funzionano per apportare le modifiche richieste, eventuali nuove informazioni aggiunte potrebbero non essere visualizzate nella posizione del nuovo sito Web. Allo stesso modo, qualsiasi informazione che elimini durante questo periodo di transizione potrebbe ancora apparire nel contenuto una volta completata la modifica del server.

Possono essere necessarie dalle 12 alle 24 ore affinché le modifiche al server dei nomi di dominio abbiano effetto. Durante quel periodo, i tuoi clienti e potenziali clienti continueranno a vedere lo stesso aspetto familiare del sito Web quando arrivano alla tua home page. Il tuo sito Web rimarrà aperto per la generazione delle vendite e condurrà potenziali di acquisizione come normale poiché tutto il lavoro in corso si svolge dietro le quinte.

  1. Prova le modifiche all’hosting web

Una volta completata la modifica del server del nome di dominio, riceverai un’email di conferma dal tuo nuovo provider di hosting web. A quel punto, puoi annullare il servizio di web hosting con il tuo vecchio provider poiché ora hai la certezza che tutto è a posto affinché il tuo sito web funzioni correttamente nella sua nuova posizione. Con le modifiche ufficialmente completate, vorrai testare il sito Web per assicurarti che tutto funzioni correttamente.

Durante il test del sito Web nella nuova posizione, controlla le funzioni di base assicurandoti che tutti i tuoi collegamenti esterni e interni funzionino correttamente. Invia un’e-mail di prova al tuo blog o ai servizi di iscrizione alla newsletter. Guarda ciascuna delle tue pagine per assicurarti che il layout appaia correttamente e che tutti i tuoi contenuti siano a posto.

Il pensiero finale

Il processo di migrazione di un sito Web da un provider di host Web a un altro provider di host Web è abbastanza semplice, ma può anche essere pieno di complessità. È qualcosa che ogni imprenditore passa almeno una volta nella sua carriera mentre l’azienda supera la sua attuale situazione del provider di hosting. Lungo la strada ci possono essere momenti di frustrazione nel comprendere appieno come effettuare una modifica di sezione, caricare nuovi file o apportare altre modifiche rilevanti.

Per tale motivo, è utile disporre di un fornitore di host web affidabile con un sistema di supporto tecnico completamente funzionante. La cosa importante da ricordare quando si esegue la migrazione del sito Web a un nuovo provider host è fare le cose un passo alla volta. Avere prontamente disponibile un file di backup come barriera di protezione in caso di problemi. Una volta completato il processo di migrazione, fai un sospiro di sollievo e sii orgoglioso del tuo nuovo risultato tecnologico.

Jeffrey Wilson Administrator
Sorry! The Author has not filled his profile.
follow me
    Adblock
    detector